Il termine cinese Feng Shui significa letteralmente “vento e acqua”e si basa in maniera più ampia sul concetto di armonia e connessione con l’ambiente in cui ci troviamo.
Che sia la propria abitazione o il posto di lavoro, secondo il Feng Shui c’è una correlazione tra gli elementi che compongono questi spazi e le energie rilasciate da essi, come se generassero un vero e proprio campo magnetico.

Per questo motivo ci sono regole e accortezze da seguire per far sì che ogni cosa si trovi al giusto posto in modo tale che, tutti gli elementi siano in sinergia tra loro.

In questo articolo vediamo insieme quali sono i principi che caratterizzano il Feng Shui all’interno di uno spazio abitativo.

Colori: I colori rivestono un ruolo fondamentale ed assumono diversi significati.

  • Il verde rappresenta le piante e la natura, simboleggia l’apprendimento e la prosperità.
  • Il rosso è il colore che simboleggia il buon auspicio ed è il colore della fortuna.
  • Il giallo rappresenta il buonumore e la longevità.
  • Il bianco è il colore che simboleggia il denaro.
  • Il nero rappresenta il colore del rilassamento e del recupero delle energie.

La camera da letto: Il Feng Shui attribuisce una notevole importanza alla corretta ubicazione del luogo del riposo. Il posto giusto è il più lontano possibile dall’ingresso dell’abitazione e distante da fonti di rumore e stress. Ancora meglio se situato di fronte ad una vista panoramica. Il letto dovrebbe essere posizionato trasversalmente e con la testata orientata verso est.

La cucina: L’equilibrio orientale trova spazio anche in cucina, dove l’ambiente dovrebbe essere molto illuminato, spazioso ed arioso. Per questo luogo sono apprezzate le forme rettangolari della stanza e del mobilio.

Un’altra delle regole fondamentali secondo il Feng Shui è quella di dividere e mantenere distanti il luogo dove si prepara il cibo da quello dove invece si consuma.

Gli specchi: Secondo il Feng Shui è sconsigliato collocare specchi visibili in camera da letto. La presenza di uno specchio nell’area notte e nelle vicinanze del letto possono ostacolare il sonno e il flusso di energie positive.

Le finestre: Le finestre di un’abitazione secondo i principi del feng shui devono essere abbastanza grandi da poter sfruttare la luce naturale per l’illuminazione degli spazi interni.

Se le vostre finestre affacciano su strade particolarmente rumorose, potete scegliere di applicare delle tende bianche leggermente coprenti così da schermare le energie negative provenienti dall’esterno che potrebbero turbare l’equilibrio dei nostri ambienti.

Stanza da bagno: Per quanto riguarda il bagno non ci sono particolari accortezze da seguire se non la lontananza dalla cucina, ambiente dove proliferano batteri. Deve esserci necessariamente una finestra per godere della luce naturale e delle energie positive che sprigiona.

Giardino: Il giardino deve risultare sempre curato e in ordine. Le piante presenti devono godere di buona salute e ricevere tutte le cure necessarie ad evitare la presenza di foglie secche e la percezione di una sensazione di disordine. Un giardino tenuto male potrebbe favorire le emozioni negative. Prendersi cura del proprio giardino rappresenta una sorta di terapia benefica per la mente e il benessere interiore.

L’acqua: Elemento fondamentale del Feng Shui legato all’abbondanza, alla ricchezza, al denaro, alla comunicazione. Deve essere sempre presente negli ambienti della casa poiché trasmette stimoli positivi e di armonia.

Adesso che sai quali sono i principi della filosofia orientale del Feng Shui, rendi la tua abitazione un luogo equilibrato e armonioso dove scorrono solo energie positive!

Come ti senti?

4
27
10
13

Ti potrebbe piacere

Altro in:Curiosità

Curiosità

Home decluttering

Ultimamente se ne sente spesso parlare ma cos’è il decluttering? Di cosa si tratta? Scopriamo ...