La camera da letto è uno degli ambienti più importanti della nostra casa, sicuramente quello piú intimo, il nostro “rifugio” che ci permette di rilassarci dai mille impegni giornalieri e rilassare mente e corpo per prepararci ad affrontare una nuova giornata.

Un fattore da tenere in considerazione per riposare al meglio è la corretta ubicazione della testata del letto, infatti orientarla nella giusta direzione contribuisce a migliorare la qualità del nostro sonno. Ma non è la sola ed unica accortezza.

È importante anche: avere un buon isolamento acustico e termico all’interno della stanza; dotarsi di un materasso adatto alle proprie esigenze fisiche; cenare con alimenti salutari e cibi facilmente digeribili e non sottoporsi a stress prima di andare a dormire. L’insieme di questi elementi si rivela determinante per trascorrere una notte serena e rigenerante.

Ma tornando all’orientamento della testata del letto, perché spesso si consiglia di orientarla a Nord?

Secondo la Feng Shui, antica arte cinese, gli spazi abitativi devono essere organizzati seguendo dei principi basati sia sulla scienza che sull’antica tradizione orientale. La teoria si rifà alla basi del magnetismo: due poli uguali si respingono mentre due opposti si attraggono.

Il Nord Terrestre rappresenta il polo negativo, mentre il Sud Terrestre quello positivo.

La testa é il polo positivo del nostro corpo ed i piedi corrispondono al polo negativo.

Dormire con la testa a Nord faciliterebbe lo scarico elettrico del corpo durante il riposo perché il sistema arterioso ottiene un abbassamento della pressione sanguigna dovuto alla presenza di ferro che segue il normale flusso magnetico. Il nostro sistema circolatorio così riuscirebbe ad affaticarsi di meno e a confluire meglio, alleggerendo il dispendio di energie.

Al contrario se ci si posizioniamo con la testa verso Sud, i campi magnetici del corpo e della Terra non essendo in armonia, disturberebbero il nostro sonno.

Se non fosse possibile posizionare a Nord la testiera del letto, collocatela ad Est, andrà altrettanto bene. Il Nord é particolarmente indicato per chi svolge lavori pesanti a livello muscolare, mentre l’Est per chi svolge lavori che richiedono più fatiche mentali (es: lavori d’ufficio). Sconsigliato quindi il posizionamento ad Ovest e a Sud.

E voi da che parte lo avete posizionato il vostro letto?

Come ti senti?

0
0
1
0

Ti potrebbe piacere

Altro in:Curiosità

Curiosità

Home decluttering

Ultimamente se ne sente spesso parlare ma cos’è il decluttering? Di cosa si tratta? Scopriamo ...